domenica 29 marzo 2009

Ho deciso: da grande voglio fare la stripper



Dopo che ieri qualcuno ha dato l'ennesima prova di insensibilità tirandosi davanti alla richiesta disperata di annegare in una vasca di vino/birra/sbagliato/spritz fatta da una giovane donzella (ossia io, non troppo giovane ok, ma sempre donzella), ho ripiegato sulla serata burlesque che avevo mancato un paio di settimane fa a causa del mio umore ballerino. E devo dire che ho fatto proprio bene.

Sono stata alla serata di stripper-cabaret del Connie Douglas con alcuni Pretty Face e altri amici dove senza alcuna ombra di dubbio ho deciso che avrà luogo l'addio al nubilato di mia sorella (quando, semmai, nel caso in cui dovesse sposarsi).



Fantastique! Appena entrata mi sentivo dentro a Hollywood Party. Purtroppo questa volta non c'era il nano ad accoglierci all'ingresso, ma in compenso c'era bella musica, ballerine di charleston bravissime e una stripper asiatica improbabile che riusciva a far roterare copri-capezzoli uno per volta (come si fa? mi voglio allenare anche io!) concludendo con uno strip-tease in abito da sposa.


Ciliegina sulla torta, i drink si possono pagare con la carta di credito direttamente al bancone (hallelujah fratelli!), i barman sono gentilissimi anche davanti alle mie assurde richieste di customizzazione degli spritz e sbagliati, la gente è scatenata, divertente e festosa, non ci sono teenagers cagacazzi che se la menano ma tutti anzianotti come me dai 30 in su.

I love Connie Douglas, The Home Of Burlesque!

Ho anche capito che lavoro voglio fare da grande: la stripper!
Devo giusto allenarmi un po' con il ballo imparando qualche passo in più e poi già mi vedo ad agitarmi sul palco con culotte di piume bianche e copri-nipples glitterati a ritmo di musica anni 30-50-60.

E' proprio vero che prima o poi troviamo tutti la nostra via: palcoscenico, aspettami!

2 commenti:

PippaW ha detto...

Oh quella bionda ha il fisico come il mio, c'è speranza anche per me!? Pecato però che io abbia deciso di fare la lap dancer ;))

margotmood ha detto...

Quella "bionda" era una jappa travestita da Alice nel Paese delle Meraviglie. Ora che vai in Giappone sai quanto cucchi? ;)