mercoledì 28 ottobre 2009

Ecco perché odio il corriere "espresso" Bartolini




Faccio outing e dico subito che anche in periodi di povertà più nera non resisto allo shopping online. Piuttosto che rinunciare a qualcosa che vedo in Rete preferisco non entrare nemmeno in quei paradisi come Yoox e gli altri milioni di siti di e-commerce o ancor peggio aprire le mail piene di tentazioni che Privalia, Saldi Privati, Vente Privée e tutti gli altri impiegati di Satana mi spediscono settimanalmente.

Detto ciò, l'unica cosa che mi fa davvero arrabbiare tanto da farmi passare la voglia di acquistare sono i maledetti corrieri ai quali si appoggiano questi servizi: in particolare io odio profondamente il binomio Privalia-Bartolini.

Ogni volta - e ripeto che non si tratta di un caso isolato - che compro qualcosa tramite Privalia regolarmente dopo qualche tempo mi arriva una mail che mi avvisa del fatto che il corriere "espresso" Bartolini è passato per consegnare la merce ma non avendo trovato nessuno ha lasciato un avviso. Peccato che non sia mai vero.

Io lavoro da casa e non esco praticamente mai durante il giorno specialmente se so di essere in attesa di un pacco e, ok che sono un po' sorda, ma il citofono se suona lo sento. Bartolini non fa nemmeno los forzo di passare e lo dimostra il fatto che l'avviso non è mai presente né sulla porta, né sul citofono, né sulla cassetta delle lettere.
A questo punto sei costretto a cercare un recapito sul sito che però è stato volutamente pensato per non fartelo trovare perché non sai quale sia la tua sede Bartolini di riferimento e quanto pare non lo sanno nemmeno loro. Lo cerchi quindi su Google, telefoni e ti dicono di chiamare un altro numero. Attacchi, telefoni, ti danno un altro numero. Richiami ancora, dopo 10 minuti ti risponde scocciata una centralinista sottopagata e ti dirotta a un altro numero mentre nemmeno ascolta ciò che hai da dire. Alla fine, quando finalmente sei in linea con la persona giusta questa è una tale stronza da non farti nemmeno finire le frasi e ti dice solo che il pacco è in consegna nuovamente (nuovamente rispetto a quando visto che non è mai venuto nessuno?) e di farsi trovare a casa in un orario fra le 8 e le 16h30-17h00, come se la colpa fosse tutta tua che te ne vai a zonzo (o in ufficio per esempio) anziché stare a casa ad aspettare loro.

Ma io in casa ci sto, quindi perché quella beota della centralinista mi tratta come se il problema dipendesse da me?

Beh, stamattina ho chiamato per lamentarmi e adesso sono in attesa che un corriere fantasma (tanto per restare in tema Halloween) si presenti a casa mia con la merce che ho ordinato. Sono le 14h20 e nessuno si è ancora visto ma ho ancora un paio di ore di speranza davanti a me prima di dover ricominciare l'iter di telefonate infinite.

In genere, quando miracolosamente il pacco arriva dopo più e più reclami, viene portato da un fattorino sudamericano (niente in contrario e nessun tipo di razzismo per carità) che, scortese anche lui, ti spacca le orecchie attaccandosi al citofono e quando gli indichi il piano ti dice scocciato di scendere tu perché ha fretta. Cosa????!!!!

Bartolini, il peggior corriere del mondo, specialmente se abbinato a Privalia.

UPS, il migliore, specialmente se abbinato a YOOX, con una consegna rapidissima, un sistema di ritiro pacchi semplice ed efficiente e dei corrieri super cordiali.

27 commenti:

gioxx ha detto...

Bartolini è un corriere "maledetto" e inadatto a prescindere da chi sia il venditore che lo sfrutta, te lo dico anche io per esperienza diretta senza Privalia di mezzo :(

Ti sono parecchio vicino, ormai evito come la peste di acquistare materiale affidato alla sua spedizione.

margotmood ha detto...

Idem, solo che nel caso specifico degli acquisti su Privalia non scelgo io, ma o cambiano spedizioniere o abbandono anche loro.
Che nervi in ogni caso... E a quanto pare la pensano tutti nello stesso modo.

rotter ha detto...

concordo!!! il top del top è UPS mentre al vertice della mia personale classifica dell'odio sui corrieri c'è SDA quello delle Poste Italiane con pacchi dispersi - nessuno sapeva dove - per settimane e, anche lì nessuno che passava.

Anonimo ha detto...

sono bravi quelli con cui ti va bene e sono merda quelli con cui ti va male. è così in tutte le cose. parlate di aria fritta.

margotmood ha detto...

Ciao Anonimo, ma ti rendi conto di quello che hai detto? Quindi secondo te nessuno dovrebbe lamentarsi dei disservizi e accettare senza fiatare servizi scadenti che oltretutto uno paga. Ma ti sembra normale come cosa da dire e da pensare? Mi lamento certamente di Bartolini (e non sono di certo la sola) così come mi lamento di ogni volta che pago per qualcosa e vengo trattata a pesci in faccia o mi viene dato in cambio un servizio che non funziona. In Italia abbiamo aziende pessime che vanno avanti grazie a tutti quelli come te che li sostengono senza dire nulla.

Roberto Caprioli ha detto...

e a distanza di un anno non è cambiato nulla, per la mia esperienza!
dopo non essere e non avermi nemmeno avvisato han deciso di rimborsarmi e l'ho saputo solo chiedendo!

j/margotmood ha detto...

Bartolini colera!!!

Anonimo ha detto...

Bartolini è un corriere da denunciare. Vi parlo in qualità di venditore e che utilizziamo anche altri corrieri.

Il Bartolini, oltre ad essere più caro degli altri concorrenti, fa i porci comodi suoi e non solo facendo impazzire chi attende i pacchi, ma anche chi li spedisce. Perché, perlomeno noi, curiamo le consegne e ci mettiamo in contatto con l'acquirente che sappiamo benissimo che è reperibilissimo. Incazzatissimi ci danniamo prdendo un mare di tempo con questo Bartolini per far consegnare la merce al destinatario che a volte stanco di attentedere se la deve andare a prendere presso i loro magazzini.
Ma non finisce qui, perché oltretutto questi ............ addebitano in fattura AVVISI e SPESE di GIACENZA che sono ONEROSISSIMI e la spedizione ci viene a costare SEI VOLTE la tariffa base, che come detto è già cara.
fanno addebiti in fattura inventati, ad esempio fanno diventare VENEZIA come ISOLA MINORE, che isola non è mai stata e non è scritto neppure nel loro contratto che viene considerata tale, ma loro dopo svariate email e telefonate senza risposta, arrivano a dire che le spese di giacenza (fra l'altro documentate) sono dovute e che VENEZIA è isola.

Non emettono note di credito e trattengono i nostri incassi dei clienti se non cediamo ai loro ricatti, perchè di questo si tratta.

Bisogna rivolgersi alle Autorità e farsi pagare lo stress che portano, la notevole perdita di tempo, perdita di clientela per causa loro, e l'appropriazione indebita di denaro.

Stare alla larga!

Anonimo ha detto...

Buon giorno a tutti, non ho potuto fare a meno di leggere i vostri commenti. Purtroppo sono uno che lavora per questo corriere che sfrutta moltissimo i suoi operai. Bartolini non ha dipendenti propri, a parte quelli che stanno negli uffici,ma si appoggia a delle cooperative esterne.Io lavoro nel magazzino e devo dire che é una cosa impressionante. Sono magazziniere da 25 anni, ho una certa esperienza, ma ho visto delle cose che fa rabbrividire. Ci sono alcuni italiani come me, ma la maggior parte sono stranieri, in particolare peruviani, nessun italiano ha una posizione di responsabilitá, veniamo trattati come schiavi. Non abbiamo un orario di lavoro normale, ma facciamo circa 3-4 ore al giorno, con uno stipendio da fame; il mio non supera le 500-600 euro. Arrivano pacchi di ogni genere alcuni pesantissimi anche di 30-35 kg da spostare manualmente e da soli. Quando si entra in magazzino veniamo chiusi a chiave dentro, sembra quasi un campo di concentramento, se abbiamo sete o fame bisogna procurarselo prima di entrare, altrimenti non ha piú la possibilitá di uscire. Ogni uomo deve caricare 2 o 3 camion quasi contemporaneamente, se ti fermi un minuto per riposare, arriva un peruviano che ti incita a lavorare, non devi assolutamente stare mai fermo. Quando capita che ci sono dei ritardi e si devono fare straordinari, si deve lavorare anche 8-9 ore continue senza una pausa. Il turno di notte é un vero disastro: ci sono molti ragazzi di colore che fanno i doppi turni, ad esempio dalle 18 fino alle 22 per riattaccare poi a mezzanotte fino alle 5.30-6 del mattino. Nella fascia di riposo, dormono nei corridoi per terra su dei scatoloni aperti. I servizi igienici sono da denuncia, nella mia sede esiste un solo bagno per 140 persone. Nessuno si azzarda a dire qualcosa, purtroppo con la crisi che c`é, anche se disgraziato, questo lavoro bisogna tenerselo, ma ognuno di noi sta cercando un lavoro migliore con la speranza di trovarlo. Da quando lavoro per questi schiavisti, soffro di mal di schiena cronico. I corrieri stessi sono tutti padroncini, sono in giro dalle 14 alle 16 ore al giorno e sono sottopagati. Bartolini é talmente male organizzato che io mi chiedo come faccia a sopravvivere. Chiedo scusa per questo sfogo, ma volevo precisare che anche gli operai non hanno vita facile lavorando per questo corriere.

j/margotmood ha detto...

Caro anonimo (purtroppo non so il tuo nome), mi ha fatto piacere il tuo commento e sono davvero allucinata per lo stato in cui siete costretti a lavorare. La mia critica era verso Bartolini come azienda e non verso le singole persone: è vero che spesso i corrieri non sono il massimo della simpatia ma il sospetto che dietro ci fosse un trattamento non adeguato o uno stipendio da fame ce l'avevo, anche se mai avrei immaginato ciò che hai descritto benissimo. Mi dispiace molto per voi e a questo punto il mio odio verso Bartolini è ancora più grande. Grazie per aver condiviso il tuo punto di vista, la prossima volta (sperando che non ci sia) sarò più solidale con i corrieri!

Anonimo ha detto...

Ciao Margot, grazie per la tua risposta. La mia non era un accusa a nessuno. Volevo semplicemente far sapere quale dura veritá si nasconde dietro il marchio Bartolini. Ho avuto modo di parlare in passato con degli autisti e quello che mi hanno detto ha fatto nascere un odio profondo per questo corriere espresso e chi lo amministra. Non so se a qualcuno é capitato di vedere che alcuni furgoni hanno la scritta "BRT" invece di "Bartolini". Beh, questo cambiamento é voluto dalla sede centrale di Bologna. In altre parole un furgone deve essere riverniciato per poter cancellare la scritta "Bartolini" e cambiarla con "BRT", tutto a carico del padroncino stesso. Lascio immaginare quanto puó costare la riverniciatura e per quanto ne so io non hanno neanche un rimborso, se non lo fanno, scaduto il contratto non lo rinnovano, questo almeno per quanto mi é stato raccontato. Inoltre se i corrieri sono scortesi non é colpa loro, ma l`amministrazione pretende che i corrieri consegnano piú pacchi nel minor tempo possibile per risparmiare denaro, é chiaro quindi che sono sotto costante stress. Preferisco restare anonimo, non perché mi vergogno di dire il mio nome, ma per evitare delle noie. Sono sicuro che chi legge capirá.

j/margotmood ha detto...

Certo, lo capisco benissimo. :)

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti! Quello che il anonimo ha racontato ....e solo 1% .dopo tanti ani lavorati a bartolini come patroncino ,potrei scrivere un libro.poso dirvi che partendo dallo sfrutamento sul lavoro cioe 10_11 ore di lavoro in trafico su qualsiasi strada in qualsiasi posto dove vivere una persona ,senza tempo di riposo senza tempo di fermarsi per mangiare un panino, contributi non pagati ,malatie non pagata, ferie non fata nel mio caso 5 ani ,le spese del furgone al nostro carico,,,, furgone pagato da noi pero intestato alla coop .se qualcosa va storto perdi il furgone,perche non ti fano il passaggio.di proprieta. Perdi pure ultima fattura.perchr bartolini paga a40 giorni di un mese faturato .etc etc. In tutti documenti risulti come dipendente quindi sul legale non se puo fare niente.purtropo ceo pocco tempo. Ci sono tante cose che non vano bene e sul guadanio e una buggia . E un misero stipendio per 50- 60 ore setimanali .il patroncino fortunato e quelo che ha gia pagato il furgone.e ha una coop seria e un comercialista bravo che puo nascondere un faturato abastanza alto .....

Anonimo ha detto...

Dipende dalla fortuna che hai, dalla zona in cui risiedi e a chi Bartolini ha affidato quella zona, il corriere Bartolini dell mia zona mi lascia i pacchi al Bar sottocasa, mi telefona a sue spese per chiedermi il permesso se lo puo' lasciare e qualche volta mi ha dato anche una mano a salire qualche pacco in gombrande al IV piano. E' tutta questione di fortuna.

Anonimo ha detto...

PERFETTO DHL , PERFETTO UPS , PERFETTO SDA , PERFETTO TNT , BARTOLINI INVECE E' INDECENTE , ASSOLUTAMENTE SCORRETTO , INEFFICENTE , ARROGANTE .INOLTRE E' INACCETTABILE NON AVERE UN UFFICIO RECLAMI , SE NE FREGANO , CREANO ENORMI PROBLEMI , NON SI RESPONSABILIZZANO , NON RISPONDONO , UN PESSIMO CASO DI IMPRENDITORIA .

Anonimo ha detto...

tempi da treno a vapore, altro che corriere espresso, 7 gg dalla filiale BRT più vicina alla città di consegna.
I colli rattoppati con nastro adesivo BRT e contenuto danneggiato...cos'altro aggiungere...
Da bandire dalle strade del mondo, potrebbero fare qualche altro mestiere, forse come scaricatori nei porti del terzo mondo...

Anonimo ha detto...

Anche io ho avuto parecchi disservizi con Bartolini, ma non sono riuscito a contattarli o alcun canale per sporgere reclamo.
Ho creato questa pagina per raccogliere tutti i reclami per Bartolini, magari cosi ci ascoltano:
https://www.facebook.com/pages/Bartolini-il-peggior-corriere-espresso/553049004775907?ref=hl

Anonimo ha detto...

Tutto sommato BRT non è male come corriere a livello nazionale, ma nel caso specifico della filiale di Catania è veramente pessima sia come organizzazione che come proffessionalità, non parlando dell'ufficio bollettazione e della assistenza clienti che non risponde mai al telefono e neanche alle E-mail. Assolutamente da evitare.

Anonimo ha detto...

Vale la pena raccontare la mia esperienza con DHL: arriva un pacco dalla Germania, e l'autista non trovandomi in casa mi contatta sul numero di cellulare indicato nella bolla.
Mi spiace, sto facendo la spesa al supermercato tal dei tali lo metta in giacenza...
Quando esco dal supermercato, vedo parcheggiato un furgone DHL; per scrupolo avvicino all'autista e gli chiedo se per caso fosse li per me. L'autista (un extracomunitario anche lui) sorride e mi risponde "beh, rientrando in magazzino passavo qui vicino per cui ho pensato potesse farle piacere"...
bene, quel ragazzo si è guadagnato la sua consegna e, devo ammettere, pure la colazione del mattino successivo!!!

Teddi ha detto...

Io ho avuto a che fare con molti corrieri acquistando per me, parenti e amici articoli on line. Ultimamente acquistando molto su Amazon dalle mie parti viene spesso SDA. Ogni volta non so come spacca il minuto, un come va e un saluto non lo nega mai. Posso dire lo stesso per TNT e GLS. Mi è capitato che brt facesse risultare cliente assente o indirizzo errato rimandando ingiustamente la mia consegna il giorno successivo.

Anonimo ha detto...

Concordo con chi mi ha preceduto. Veramente un servizio indecente. D'ora in avanti, se dovrò fare acquisti on -line, pretenderò dal venditore piene assicurazioni che la spedizione non avvenga tramite BRT in quanto, in caso contrario rinuncerò ad acquistare.

Mario

Anonimo ha detto...

Tanto per cominciare il mio ordine (un letto) ha avuto un ritardo di ben 6 giorni. Il corriere mi ha chiamata il giorno dell'arrivo dell'ordine dicendo che non aveva intenzione di portarmelo, date: "dimensioni eccessive dei pacchi" e "impossibilità di manovra nella mia strada" (cosa assurda, perchè tutti gli altri corrieri vengono senza problemi). Avendo come accordi la "consegna al piano" ho insistito e ho dovuto chiamare sia la ditta, che la filiale; alla fine il corriere è arrivato, senza avvertimento, quando io non ero a casa (a prendere i pacchi è stato mio fratello, operato al ginocchio 1 mese fa). Torno a casa e noto che i pacchi sono danneggiati (buchi, strappi, segni di pneumatici!!!) e avvolti nel nastro adesivo con scritto sopra "BARTOLINI". Apro tutto e noto, con mio grandissimo dispiacere, che i pezzi del letto hanno subito danni irreparabili.
Cerco perciò di richiamare il corriere, in cerca di spiegazioni, ma il cellulare è spento. Gli invio dunque un messaggio, spiegando che, dati i danni, mi rivolgerò a chi di competenza. Ricevo più tardi una sua chiamata: "se lei mi manda un messaggio IO LA AMMAZZO DI BOTTE. Non ha le prove che sia stato io a danneggiare il suo ordine. Può chiamare chi vuole, io non ho paura di niente." I miei più vivi complimenti.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, anche io ho avuto un problema simile al tuo e sto cercando di risolverlo.
ho ordinato due oggetti su amazon, dovevano arrivare il 30 Dicembre, il 31 faccio il "tracciamento del pacco" e vedo che il corriere è passato e non ha trovato nessuno e ha lasciato un avviso, allora controllo nella cassetta delle lettere ma non c'è nessuno avviso, inutile dire che eravamo tre persone in casa e ci sentiamo benissimo! stamattina ricontrollo e sorpresa delle sorprese il sito mi dice la stessa cosa e cioè che alla 9:55 è passato e ha lasciato l'avviso perchè nessuno ha risposto, allora controllo anche dal sito della BRT e la situazione è la stessa, e cioè che hanno lasciato l'avviso perchè nessuno ha risposto, inutile dire che ero in casa insieme a mio padre, mio fratello e mia sorella e hanno citofonato tre persone nell'arco della mattinata e il citofono lo abbiamo sentito e abbiamo risposto!
vado comunque a controllare nella cassetta delle lettere e sorpresa! NESSUN AVVISO!
allora ho chiamato in filiale e, dopo 20 minuti di attesa al centralino, mi risponde il tizio che mi fa le solite domande: il citofono funziona? c'è il nome? la cassetta delle lettere è esterna o interna?
ovviamente sì! e la cassetta è esterna! prova a chiamare il corriere ma ovviamente è irraggiungibile!
mi fa richiamare e dopo altri 20 minuti di attesa mi risponde e dice che il corriere è irreperibile, non solo quando io gli dico che ho lasciato il numero di cellulare e che quindi il corriere avrebbe potuto chiamarmi se avesse avuto problemi lui mi risponde:
il corriere non è tenuto a chiamarla.
ma allora che lo fate lasciare a fare il numero di cellulare!?
quando poi gli ho risposto così lui mi ha detto:
e ma io cosa ne so se lei non era in casa e adesso dice di sì?
sono andata su tutte le furie poi lui mi ha detto di richiamare nel pomeriggio e di andare a ritirarlo ma solo nel caso in cui il corriere fosse tornato in sede con il pacco!
cioè ma stiamo scherzando?!
Che razza di risposte sono!?
Io sono davvero sconcertata, immagino che poi mi faranno pagare anche la giacenza?!

Anonimo ha detto...

bartolini è il peggior corriere esistente sulla piazza, ogni volta che purtroppo di devo avere a che fare, ci sono sempre e solo problemi. non capisco come facciano a stare ancora sul mercato. se dipendesse da me non li userei MAI, ma purtroppo YOOX non dà la possibilità di scegliere il corriere e impone bartolini, peccato che YOOX non sia minimamente in grado di gestirlo né lo vuole fare, e dire che io i soldi li do a YOOX e sono poi loro a decidere il corriere, quindi come fanno dopo a lavarsene le mani? questo paese fa schifo, si lavora da cani e nessuno si assume più nessuna responsabilità e noi, che fino a prova contraria paghiamo subito con profumati e sonanti eurini, ce la prendiamo sempre e costantemente nello stesso posto...

Stefano ha detto...

Vorrei segnalarvi www.webcourier.it , è da provare!

Unknown ha detto...

condivido, Appunto qui a Venezia è tragico, se piove difficilmente passano per poi trovare scritto "non consegnato per calamità naturali", inoltre non consegnano ma gettano il pacco a terra qualsiasi cosa contenga, sbattono la porta e fuggono.
Dei centralisti poi non parliamo ma vale un po' per tutto, pochi sono quelli che fanno un lavoro col senso del dovere, gli scontenti della vita dovrebbero farsi una vacanza in Africa per patire un po' la fame ma questo è un altro discorso..

Paolo Ricerca ha detto...

grazie del commento, come si fa ad agire se si ha paura di perdere il lavoro di fronte alla situazione che hai citato, forse con la solidarietà di tutti ma ancora non esiste.