domenica 18 novembre 2007

Magno sarai la mia rovina



Nei giorni passati, non avendo nessun brutto pensiero da affogare, ho deciso di affogare io stessa nell'alcohol. E non è stato niente male, hangover a parte.

Il mio eroe personale della settimana è l'uomo che vedete in questa foto. Sua la colpa e il merito di queste seratine memorabili (se solo fosse possibile) inzio-con-una-birra-e-finisco-con-un-negroni-dopo-aver-bevuto-tutto-il-bar. Madames et mensiers, vi presento il signor Marco Magno. Serissimo e rispettabilissimo fondatore di Blogo di giorno, party boy all'ennesima potenza di notte. La compagnia ideale per chiunque non abbia freni, se non altro alcolici.
In assenza del mio miglior amico di Milano a tempo determinato - in gita amorosa a Venezia - me ne sono andata a spasso con Mr Blogo e il Dandy + special guest a turno.

La prima sera abbiamo fatto un Fresco + tentativo di cena fallito subito rimpiazzato con un Pogue (pub) + colpo di grazia al Coquetel (in teoria, ma toppo ubriachi per raggiungerlo, ci siamo fermati all'indiano subito prima).

Magno ed io eravamo talmente ubriachi che ci siamo accasciati lì per strada uno sopra l'altro a parlare (sarebbe bello ricordarsi di cosa) mentre il Dandy, "so young" sembrava non aver accusato il colpo... Peccato che a guidare fossimo Marco ed io. Non so lui, ma io ho fatto tutta la strada fino a casa con un occhio chiuso perché vedevo doppio.

Il giorno dopo il trio si è riformato dopo aver buttato giù un momendol appena sveglia e bis in serata (meno aggressivo lo ammetto) con Trattoria Milanese (e vino) + concertino improvvisato dei Tao all'interno del Love Bus errante (e birra...).

La tre giorni si è conclusa venerdì scorso con il magico trio (Dandy, Magno, io) + Davide (già guest della prima parte della prima serata) + Bassolix (Mr Blogo n.2) + Pippa Wilson (allontanata momentaneamente dai fornelli, nonostante il suo "prima di uscire però metto su l'arrosto").

Programma della serata: Fresco + Festa CCKZ. Rientrando verso il Fresco, il mio grido "ancora un dito di alcohol" è stato accolto da Dandy e Magno mentre gli altri se ne anadavano a casa.

A memoria direi di aver bevuto:
- 1 media chiara
- 2 Nero D'Avola
- 1 sbagliato
- 1 media chiara
- 1 sbagliato
- 1 gin lemon

4 ore di sonno e poi 8 ore di lavoro. But I'm still alive.
Ora scusate, ma sono ancora ubriaca dai festeggiamenti di compleanno per mia sorella... Non c'è mai fine, aiuthatem'!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

"la compagnia ideale per chi non ha freni, se non altro alcolici"
e tu cara, credi di passarla liscia con questa frase assolutamente diffamatoria nei miei confronti?
la lapdance attaccati al palo davanti al cocktail sara' mica finita nei ricordi cancellati dall'alcol? E quel rimasuglio di lambada davanti al love bus dove lo mettiamo?
ah, le donne..

lol ha detto...

Per non parlare del trenino... capocordata Magno! ;-)

PippaW ha detto...

E in tutto ciò io stavo a casa a fare la maglia. Ho sbagliato tutto nella vita!

Simo ha detto...

Bhe alla faccia delle serate..e bravi giovani..ah no..giovani?!mah?!..dai scherzo...
Il post cmq mi ha fatto venire voglia di:
- olive ascolane
- patate fritte
- birra rossa
- birre rosse
- una rossa
- vino rosso
- risate briache
- gli occhiali di Marco
- sbronza
- panino schifezza dopo sbronza
- e ultimo il dessert: il tiramisù di pippaw

Pizzulata