sabato 6 ottobre 2007

Insomma dicevo, ho cambiato lavoro



Dopo anni di alti e bassi, di agonie e di gioie, di odiolatrasfertafirenze ma anche checomodolavorareaduemetridacasa, ho preso LA decisione: ho cambiato lavoro.
Ho iniziato lunedì scorso e questo è il primo secondo libero che ho. Lavoro tanto, mille cose da fare, cento da imparare. Ma, attenzione, MI DIVERTO. Mi piace, sono contenta e per la prima volta da anni sento che la mia crescita professionale va avanti non solo grazie a me, ma a chi mi sta attorno aiutandomi e spingendomi a imparare. Ma ora basta eh, se no poi sembro davvero entusiasta e la mia immagina ne risente ;-)

Sono al sesto piano di un nuovo palazzo di vetro in un piazzaletto dell'università, dove un writer maldestro ha scritto sul muro FANTASMI DEL PASSATO con la O da CSOA. Sembra quasi di stare in un campus. E pensare che fino a pochi anni fa qui c'erano solo fabbriche...
Poco più avanti c'è anche la camionetta con le salamelle. Un mio amico le ha provate e giura che siano le più unte di Italia. Pare che una volta scaldato il francesino questo venga cosparso di olio colato dalla salamella e poi riempito con ogni ben di dio, dai peperoni alle cipolle. Da provare assolutamente prima della prima riunione importante della mia carriera.

Unica vera pecca, è che sia praticamente a Napoli (non mi ero mai spinta così avanti a Milano con il motorino...) ma in fondo ho l'ipod per il tragitto e per ora passa veloce.

I colleghi con i quali ho parlato sembrano simpatici e attenzione attenzione, grazie a Cocun - personaggio da approndire assolutamente - ho fatto anche la tessera nello spaccio segreto (almeno ai miei occhi) davanti all'ufficio. Le borse di Mila Shoen al 60% di sconto mi occhieggiavano. Datemi solo il tempo di ritirare la tesserina e tornerò la Margot goes shopping (a Napoli!) di sempre.

Comunque che dire... strana sensazione essere soddisfatti del lavoro. Vediamo se regge anche durante la seconda settimana. LOL

2 commenti:

the_dandy ha detto...

E' bello sentirti contenta

PippaW ha detto...

Dai che almeno un mese l'entusiasmo ti dura anche se la presenza di uno spaccio di fronte all'ufficio è uno stimolo che travalica lo spazio e il tempo, speriamo solo che non sia rocco tarocco made in naples, data la location... ;-)